inizio indietro AUTORI NOVITA AIUTO CERCA CHI SIAMO
español | italiano | english | français

 
Paloma Pedrero
Paloma Pedrero

Nata a Madrid nel 1957. È attrice, regista e autrice teatrale. Si è laureata in Antropología Social all’Universidad Complutense di Madrid e si è diplomata in Psicologia Gestaltica all’Istituto Gestalt di Firenze. Frequenta corsi di Interpretazione e Regia scenica con Zulema Katz, Dominic de Fazio, John Strasberg e Alberto Wainer; e di Struttura Drammatica con Jesús Campos e Fermín Cabal.

Collabora abitualmente con giornali e riviste come Primer Acto e scrive sul quotidiano La Razón. Dà lezioni di «Dramaturgia e interpretación» presso la scuola TAI di Madrid. Dirige laboratori e corsi di scrittura teatrale dal 1989 presso l’Universidad Politécnica di Madrid, la Escuela de Arte Dramático di Murcia e l’Asociación de Autores de Teatro di Spagna, Cuba, Costa Rica e Messico.

Come autrice segnaliamo: La llamada de Lauren (1984); Resguardo personal (1985); Invierno de luna alegre (1985); Besos de lobo (1986); El color de agosto (1987); Las fresas mágicas (1988); La isla amarilla (1988); Noches de amor efímero (1989); Una estrella (1990); De la noche al alba (1992); Aliento de equilibrista (1993); El pasamanos (1994-95); Locas de amar (1994); La noche que ilumina (1995); Cachorros de negro mirar (1995); Del deseo y la muerte (1997); En el túnel un pájaro (1997); Las aventuras de Viela Clamares (1999) e Viela, Enriqueta y su secreto (2000) con Margarita Sánchez e Ana Rossetti.

Le sue opere teatrali sono state tradotte in inglese, francese, tedesco, italiano, portoghese, polacco, sloveno, ceco, catalano e basco, e sono state rappresentate negli Stati Uniti, Francia, Portogallo, Gran Bretagna, Brasile, Argentina, Cuba, Cile, Puerto Rico, Costa Rica e Ghana.

Ha ricevuto, inoltre, il premio Tirso de Molina (1987) e il Premio come migliore autrice della VI Muestra alternativa de Teatro del Festival de Otoño di Madrid (1994).

Titoli disponibili
Cachorros de negro mirar
Notti di amore effimero